Allianz e Pallacanestro Trieste 2004: una partnership che prosegue per la stagione 2016/2017

Prosegue anche nella stagione 2016/2017 il sostegno di Allianz nei confronti della squadra di basket “Pallacanestro Trieste 2004”, attraverso una co-sponsorizzazione.
Oggi i dipendenti Allianz hanno potuto trascorrere una giornata con i propri campioni, all’interno della sede triestina della Compagnia
Allianz sarà Game Sponsor di una delle principali partite della Regular Season

Trieste, 23 settembre 2016 – Già Gold sponsor per la precedente stagione, Allianz Italia – la Compagnia guidata da Klaus-Peter Roehler – ha deciso di confermare il proprio impegno a fianco della squadra biancorossa, rinnovando la sponsorizzazione anche per l’intera stagione 2016/2017.

“Sono molto lieto di poter annunciare oggi il proseguimento della nostra partnership con la Pallacanestro Trieste 2004”, ha commentato Maurizio Devescovi, direttore generale di Allianz Italia. “Ogni sport, e il basket in particolare, comporta il dover affrontare sfide sempre più impegnative, preparazione, dedizione, miglioramento continuo, collaborazione di squadra, rispetto dei compagni e degli avversari. Sono questi i valori che Allianz desidera coltivare e diffondere sia al proprio interno, sia nelle comunità in cui è presente”.

Per questo la Compagnia assicurativa ha deciso di invitare oggi la squadra cestistica al completo nella propria sede di largo Irneri, offrendo un momento di incontro e di festa ai dipendenti, cui metterà anche a disposizione, per l’intera stagione, alcuni biglietti per andare a tifare e sostenere con energia la Pallacanestro Trieste. Un‘importante sinergia con la città, che avrà modo di esprimersi lungo l’intero campionato. I giocatori si sono fermati a parlare con i dipendenti nella sede della Compagnia, raccontando le proprie esperienze e ambizioni sportive, oltre a scattare numerose fotografie.
Le attività a sostegno della squadra vedranno anche Allianz impegnata come Game Sponsor di una delle principali partite della Regular Season, con iniziative che coinvolgeranno dipendenti, agenti e clienti delle agenzie.

Mario Ghiacci, amministratore delegato di Pallacanestro Trieste 2004, ha così commentato: “Siamo felici di essere ospiti in questa splendida sede e onorati che Allianz Italia abbia deciso di essere ancora al nostro fianco quale Gold sponsor, dopo gli splendidi risultati della partnership nella passata stagione. La nostra ambizione è quella di crescere ancora e, come recita il nostro claim, vogliamo crescere insieme alle aziende che, condividendo i valori nei quali anche noi crediamo, ci sostengono e col loro prestigio ci stimolano a cercare di migliorarci sempre. Desidero a nome della società ringraziare il dott. Balbinot e il dott. Roehler, che abbiamo avuto il piacere di avere ospiti alle nostre partite e dire un grazie particolare al dott. Devescovi per l’appoggio che ci ha sempre assicurato”.

Allianz Italia è da tempo vicina al mondo dello sport: sia nel 2015 sia nel 2016 ha supportato la Venice Marathon, che si svolge fra le calli e i ponti veneziani, e la Salomon Running Milano, un percorso di trail cittadino che ha scalato l’Allianz Tower, il grattacielo futura sede del quartier generale milanese del Gruppo, che è già divenuta un’icona nello skyline della metropoli lombarda.

Sempre in ambito running, il Gruppo Allianz negli scorsi mesi ha promosso l’Allianz World Run, un’importante iniziativa benefica a livello internazionale riservata a tutti i dipendenti e agenti Allianz di oltre 70 Paesi nel mondo. Più di 12.000 persone hanno contribuito, correndo per una distanza di 1,4 milioni di chilometri equivalente a 34 giri intorno al mondo, al finanziamento dei progetti di SOS Children’s Villages. In totale l’Allianz World Run ha raccolto 600 mila euro che sono stati messi a disposizione di dodici diverse aree di intervento di SOS Children’s Villages.

Nelle scorse settimane il Gruppo Allianz ha anche rinnovato per altri 4 anni la propria già decennale partnership con il Comitato Paralimpico Internazionale, per aumentare la visibilità degli sport paralimpici. Allianz ha anche sostenuto nei giochi di Rio appena conclusi la Squadra degli Atleti Paralimpici Indipendenti e ha portato 3.000 bambini sugli spalti dei siti olimpici per assistere alle gare paralimpiche.

Allianz è inoltre partner fondatore della Conferenza “Sport at the Service of Humanity“, promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura della Santa Sede. La conferenza, che si terrà dal 5 al 7 ottobre in Vaticano, accoglierà 150 leader per discutere di come sport e fede, lavorando assieme, possano migliorare e valorizzare l’esistenza di quanti ne abbiano più bisogno nelle diverse strade della vita.

Allianz Italia
Allianz Italia è uno dei principali assicuratori italiani e fa parte del gruppo Allianz SE, leader mondiale con oltre 142 mila dipendenti al servizio di più di 85 milioni di clienti in 70 diversi paesi. In Italia, Allianz opera al servizio di 7,4 milioni di clienti, con 5.500 dipendenti e una rete distributiva multi canale di circa 3.000 agenti, 1.900 promotori finanziari, 3.400 sportelli bancari dei partner di bancassurance e con la compagnia diretta Genialloyd. Nel 2015 Allianz Italia ha realizzato una raccolta premi complessiva di 16,7 miliardi di euro.

Pallacanestro Trieste 2004
Fondata nel 2004 consolidando la storica passione per il basket della città, Pallacanestro Trieste 2004 milita nel campionato di serie A2 maschile. La squadra, allenata da coach Dalmasson, sta per iniziare la stagione 2016-2017, puntando a consolidare il risultato sportivo di vertice nel suo girone, e il legame con il pubblicotriestino. Lo scorso anno Alma Pallacanestro Trieste ha ottenuto il record di pubblico nelle partite dal campionato, portando al PalaTrieste oltre 5600 persone in un match domenicale. Dal primo settembre la squadra è anche titolare della concessione del palasport in cui gioca, e su questa base ha attivato strategie di marketing che garantiranno ampia visibilità e possibilità di attivare azioni di comunicazione innovativo. La mission della Pallacanestro Trieste è quella di far crescere nuovi talenti nel basket e coltivare la passione del proprio pubblico: a oggi, è una delle squadre della serie A2 con età media dei giocatori più bassa.

Leave a Reply