BaskeTrieste ospita l’Alba Berlino: internazionalizzazione per la crescita, in sinergia con l’Alma

BaskeTrieste: internazionalizzazione e competenze mirate alla crescita, in costante sinergia con Alma Trieste

In contemporanea con l’arrivo a Trieste del Partizan Belgrado, ospite dell’Alma, le giovanili si confronteranno con l’Alba Berlino. Allenamenti, amichevoli e clinics, coniugando progressi tecnici e socio-culturali

 

Trieste, giovedì 15 settembre 2016: valorizzare i giovani ed aprirsi alla conoscenza ed esperienza di prestigiose realtà estere, puntando a una costante crescita, sia sotto il profilo tecnico che della struttura societaria. Con queste premesse BaskeTrieste, settore giovanile e concreto serbatoio per l’Alma di Eugenio Dalmasson, prosegue il suo percorso di internazionalizzazione. Dopo la recente visita dell’under 18 del Ratiopharm Ulm infatti, il fine settimana alle porte, vedrà a Trieste la rappresentanza giovanile di un altro plurititolato club tedesco, ovverosia l’Alba Berlino. Domani pomeriggio alle 16.30 nella palestra di via Locchi, la compagine under 13 tedesca sfiderà in amichevole l’under 14 dell’Asd Salesiani Don Bosco, società in stretta collaborazione con BaskeTrieste. Agenda ancor più ricca nella giornata di sabato: sempre in via Locchi, i giallo-blu berlinesi disputeranno prima una seduta d’allenamento dalle 9.00 alle 10.30, cui farà seguito, dalle 10.30 alle 12.00, il clinic diretto dal responsabile del settore giovanile dell’Alba Berlino, Nicholas Behne. L’intensa due giorni, si concluderà poi nel pomeriggio al PalaTrieste, quando i tedeschi affronteranno in amichevole alle 16.45 i pari età del BaskeTrieste. L’appuntamento, farà da “apripista” al trofeo triangolare “Città di Trieste 2016”, che vedrà impegnate le prime squadre di Alma Pallacanestro Trieste, Partizan Belgrado e Apu Gsa Udine.

“Dopo l’esperienza con il Ratiopharm Ulm, la visita dell’Alba Berlino – spiega Alessandro Nocera, capo allenatore di BaskeTrieste – rappresenta un’altra importante tappa nel percorso di crescita della nostra struttura. Alle finalità tecniche vogliamo unire quelle sociali, in quanto riteniamo che il confronto con realtà estere di livello assoluto, possa non solo permettere ai nostri ragazzi di aprirsi a differenti modi di intendere la pallacanestro, ma anche favorire una crescita sotto il profilo umano, dal momento che in futuro saremo noi ad essere ospiti in Germania. L’obiettivo finale – prosegue coach Nocera – è fornire giocatori pronti per la prima squadra, consolidando una sinergia che, grazie alla fondamentale presenza e bravura di Eugenio Dalmasson e alla competenza dell’Ad Mario Ghiacci, produce ormai da anni risultati concreti, rendendo BaskeTrieste ed Alma un’unica entità. I nostri giovani, in larghissima parte triestini, sanno di poter disporre di uno staff di professionisti e per raggiungere determinati risultati – conclude l’head coach delle giovanili biancorosse – occorre continuare a lavorare in questa direzione”.

Alle parole del coach, si uniscono quelle del vicepresidente di Alma Pallacanestro Trieste, con delega al settore giovanile, Sergio Iankovics: “Ritengo fondamentale il fatto di aprirsi all’estero, confrontandosi con realtà strutturate ed affermate come l’Alba Berlino. La nostra base di partenza – continua il vicepresidente dell’Alma – è solida e competente, grazie alle qualità di Alessandro Nocera e dell’intero staff. Desidero inoltre ringraziare il coach perché, attraverso le sue importanti esperienze formative, ha allacciato contatti costruttivi con figure professionali di prestigio, rendendo possibili questi scambi tecnico-culturali. Tutti questi fattori possono solo fare del bene alla nostra idea di sviluppo societario e di sinergia tra BaskeTrieste e prima squadra. Un rapporto – conclude Sergio Iankovics – consolidato e corroborato dai minuti importanti che Eugenio Dalmasson concede ai nostri ragazzi durante le partite di campionato”.

(nella foto notizia: scatto celebrativo con l’under 18 dell’Ulm, a Trieste il 2-3-4 settembre scorsi)

Leave a Reply