IL PROSSIMO AVVERSARIO: GRISSIN BON REGGIO EMILIA

Il prossimo avversario della formazione biancorossa si chiama Grissin Bon Reggio Emilia: quindicesima in classifica con 14 punti, frutto di un bilancio di sette vittorie e diciotto sconfitte, rispetto alla gara d’andata la squadra reggiana ha cambiato tantissimo, anche il coach.

Stefano Pillastrini ha infatti sostituito Devis Cagnardi alla guida della Grissin Bon, che ha “inchiostrato” da due incontri il play/guardia americano Darius Johnson-Odom (18 punti in 21.5 minuti, con il 69.2% da due ed il 25% da tre). Un altro nuovo arrivo che completa il back-court tutto “made in USA” è Michael Dixon, regista di 186 centimetri che vale 13.3 punti e 4.5 assist, con il 52.5% da due, il 32.3% da tre e l’80% in lunetta.

La guardia classe ’92 Bryon Allen è un altro esterno che arricchisce le rotazioni di Pillastrini: 12.9 punti, 3.1 rimbalzi e 2.7 assist le cifre di questo giocatore che non ha grandi percentuali dalla distanza, ma sa perfettamente come avvicinarsi a canestro e realizzare. I lunghi titolari sono lo spagnolo Pablo Aguilar, 206 centimetri classe ’89, che produce 11.6 punti con 8.1 rimbalzi tirando anche dalla distanza (39.3% nelle triple, 60.6% da due e il 58.3% ai liberi), e il 2.14 Riccardo Cervi, che viaggia a 8.9 punti, 5.5 rimbalzi e una stoppata ad incontro.

Come primo cambio del playmaker c’è l’ex biancorosso Federico Mussini, ventitreenne che segna 6.4 punti con 2 rimbalzi e 1.2 assist in 14.6 minuti, con il 39% nelle triple. Un altro importante giocatore nel reparto perimetrale è Pedro Llompart, playmaker spagnolo classe 1982 di 187 centimetri che sigla 4 punti con 3 assist ad incontro.

L’ala classe ’94 Niccolò De Vico (198 cm) è un “3” che gioca 18.1 minuti e produce 5.5 punti con 2 rimbalzi, mentre l’ala forte di ricambio è Raphael Gaspardo, giocatore da 6 punti e 2.9 rimbalzi, con il 53.7% da due, il 30% da tre ed il 67.9% in lunetta. A cambiare il pivot è l’austriaco Benjamin Ortner, che gioca 15.3 minuti e colleziona 5 punti e 3.2 rimbalzi, con il 47.5% da due ed il 70.4% in lunetta. Nel reparto esterni, ma attualmente infortunato, c’è Leonardo Candi (’97, 198 cm): 22 minuti di media con 5.1 punti e 3 rimbalzi le sue cifre, ma sarà da verificare il suo impiego, mentre completa le rotazioni il nuovo arrivato Darel Poirier, centro francese classe 1997 di 208 centimetri che deve ancora esordire in campionato.

A chiudere la rosa, i giovani Alessandro Vigori (4 punti in 5.3 minuti di media), Jacopo Soviero e Alessandro Cipolla.