SERIE D: IL TEAM DI BAZZARINI TROVA LA VITTORIA CON GRADISCA

Grande vittoria, per l’Alma Pallacanestro Trieste di Serie D: i biancorossi inaugurano il 2019 nel migliore dei modi, sconfiggendo per 78 – 64 la Metamorfosi Gradisca. Un’affermazione che acquista ancor più valore, pensando al fatto che in panchina non c’era coach Davide Pensabene, impegnato a Bologna con gli Under 16: a condurre la squadra, Nicholas Bazzarini, con l’ausilio di Riccardo Miniussi e Andrea Pecile.

Un match, quello contro Gradisca, che fin dal principio vede tanto equilibrio in campo: gli isontini sono decisi a far valere la propria esperienza, ma sotto le plance già dai primi minuti sia Pieri che Antonio fanno valere centimetri e atletismo. Arnaldo firma i primi sette punti dei biancorossi, mentre dall’altra parte è “Rana” Pinatti a dare ossigeno all’attacco ospite, ma le conclusioni di un Sala vivace in uscita dalla panchina propiziano il +9 biancorosso al termine del primo periodo.

Nella seconda frazione, la Metamorfosi aumenta l’attenzione nella propria metà campo: gli isontini cercano di metterci maggiore fisicità e infatti riescono a limitare l’attacco di Bazzarini. In attacco, poi, è ancora un Pinatti più che positivo a trascinare il team di Salvio, unitamente all’esperienza di Canciani, che fa sentire gomiti ed agonismo ai vari Pieri e soci: nonostante un paio di buone realizzazioni di Cattaruzza, Trieste si fa raggiungere ed a metà incontro il punteggio recita 37 pari.

Al rientro dagli spogliatoi, c’è equilibrio, ma la Pallacanestro Trieste sembra comunque riuscire ad avere quella vivacità in più che permette di tenere leggermente la testa avanti; Gradisca ha difficoltà ad attaccare in maniera dinamica e la differenza la fanno le tre triple in dieci minuti di capitan Serra: il numero 16 di Trieste brucia ripetutamente la retina ospite e, nonostante gli sforzi di un Gazzetta comunque positivo, il team di Salvio si trova sotto di nove punti al trentesimo.

Nell’ultimo periodo, si completa il capolavoro dei ragazzi di Bazzarini che, con un paio di triple di Arnaldo e i balzi di Antonio, riescono a mantenere il vantaggio ed anzi ad ampliarlo: per Gradisca, troppi errori in attacco e poca energia, due fattori che fanno la differenza. Il team biancorosso non molla fino alla fine e riesce a staccare il referto rosa, vincendo 78 – 64 contro una diretta avversaria e festeggiando di fronte al proprio pubblico.

 

 

PALLACANESTRO TRIESTE – GRADISCA 78 – 64

Alma Pallacanestro Trieste: Balbi, Boglich 3, Lessing 8, Antonio 7, Arnaldo 21, Sala 9, Finatti 10, Cattaruzza 6, Prato 2, Serra 10, Blasi, Pieri 2. All. Bazzarini
Metamorfosi Gradisca: Boscarol ne, Vesco 3, Marras 3, Pais, Pinatti 26, Lacurre 8, Gazzetta 10, Cristancig ne, Marcuzzi 2, Maddalena, Canciani 12. All. Salvio

Parziali: 24-15; 37-37; 59-50
Arbitri: Saule e Visintini A.