UNDER 16, NESSUN PROBLEMA NEL DERBY CON LO JADRAN

Continuano le vittorie, per il gruppo Under 16 della Pallacanestro Trieste 2004: il derby contro lo Jadran finisce con un referto rosa per i biancorossi di Nicholas Bazzarini, che regolano 92 – 53 il sodalizio carsolino.

E dire che il primo periodo si chiude in equilibrio, visto che gli ospiti non hanno intenzione di rendere la vita facile ai padroni di casa: buone le difese da ambo le parti nei dieci minuti iniziali, con Trieste che riesce a chiudere sul +4 solamente grazie all’ispirato Giovanetti, che sigla sei punti e dà il +4 ai biancorossi. Dalla seconda frazione in poi, però, non c’è più partita: la squadra di Bazzarini, infatti, si scatena dal punto di vista offensivo, sfruttando gli scatenati De Giuseppe e Tagliaferro, oltre ad un paio di pregevoli iniziative di Ukmar. Ben 31 i punti realizzati in soli dieci minuti da Trieste, mentre lo Jadran cerca di replicare con capitan Vremec, ma si ritrova sotto di oltre venti punti in un amen.

La ripresa, dopo aver terminato avanti 48 – 26 i primi venti minuti, è una pura formalità per Trieste: la truppa di Bazzarini ha il merito di non diminuire mai l’intensità difensiva ed infatti concede solamente otto punti in dieci minuti allo Jadran. I padroni di casa sono ispirati anche dalla lunga distanza con i vari Melis e De Giuseppe, che continuano a perforare la retina, mentre pure Eva si unisce al coro: al 30’, il punteggio recita 70 – 34 per i biancorossi, che poi concludono senza troppi problemi con un perentorio +39, incamerando altri due punti che coronano ulteriormente un campionato davvero di alto livello per Nicholas Bazzarini ed i suoi ragazzi.

 

PALLACANESTRO TRIESTE – JADRAN TRIESTE 92 – 53

Alma Pallacanestro Trieste: Ukmar 10, Eva 7, Bonano 2, Galasso 8, De Giuseppe 19, Persico 2, Melis 8, Bianchini 2, Giovanetti 6, Tagliaferro 15, Anello 3, Piccin 10. All. Bazzarini
Jadran Trieste: Persi 11, Bandi, Siega 2, Busan 3, Gerin 9, Panjek, Lopreiato 4, Raseni 8, Vremec L. 12, Doljak 4. All. Vremec A..

Parziali: 17-13; 48-26; 70-34
Arbitro: Gesù